Home
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Museo Canova

Museo - Gipsoteca

Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)
Museo Gipsoteca Canova

Eventi

Categoria Eventi



Grande Fa.Mu. al Museo Canova di Possagno

E-mail Stampa

Una grande giornata al Museo Canova di Possagno, domenica 13 ottobre 2013: la Giornata della FA.MU (Famiglie in Museo) è stata vissuta da oltre quaranta famiglie (più di un centinaio di persone, tra genitori e figli, a volte piccolissimi) che si sono alternati tra laboratori di argilla, visite alla Casa, percorso dei gessi, laboratori didattici della pittura, visita all'atelier di Canova, laboratori di cucina (con pizzette e biscotti per tutti)...

Leggi tutto...
 

Quell’opera di Canova non è del Museo Canova di Possagno

E-mail Stampa

In merito alla trasmissione Report (Rai3) del 7 ottobre 2013, in cui è stato menzionato dal prof. Montanari il bassorielievo "La morte di Priamo" frantumato nella fase di stacco dai supporti dell'Accademia di Perugia per essere trasferito in prestito alla Mostra di Assisi, la Fondazione Canova di Possagno si è sentita chiamata in causa in modo improprio. Perciò, il Vicepresidente Manera Renato ha trasmesso una email alla dott.ssa Gabanelli, conduttrice di Report, per chiedere chiarimento e rettifica. Riportiamo integralmente la mail trasmessa: "Gentile dott.ssa Milena Gabanelli, dopo aver visto la puntata di Report di ieri sera, 7 ottobre 2013, la informo che, quanto affermato dal prof. Tomaso  Montanari. circa l'opera frantumata di Antonio Canova, presenta alcuni gravi errori che qui di seguito cerco di sintetizzare:    1- La Mostra "Antonio Canova" di Assisi è organizzata dal Comune di Assisi, che ha affidato l'organizzazione dell'evento a ARTEInternazionale, e non da questa Fondazione Canova come affermato dal prof. Montanari;    2- La Fondazione Canova di Possagno, presieduta dall'on. Giancarlo Galan, ha ricevuto dal Comune di Assisi richiesta di prestito di alcune opere contenute nel Museo Canova di Possagno per essere esposte nella suddetta mostra; il prestito è stato autorizzato dalla competente Soprintendenza di Venezia che ha anche dettato le condizioni di sicurezza per la movimentazione delle opere stesse; condizioni che Fondazione Canova ha regolarmente imposto al vettore e al Comune di Assisi organizzatore dell'evento.  Tra le opere prestate non c'è il bassorilievo di cui parla il prof. Montanari nell'intervista di Report mandata in onda ieri sera;   3- il bassorilievo canoviano andato in pezzi cui si riferisce il prof. Montanari è di proprietà dell'Accademia di Belle Arti di Perugia alla quale il  Comune di Assisi lo ha chiesto in prestito per la suddetta mostra: durante il lavoro di distacco dal sito perugino in cui era, l'opera ha subito il danno di cui parla il prof. Montanari.   Le cose stanno così. Quindi non si capisce perché il prof. Montanari, e non è la prima volta che lo fa, parlando di quell'opera frantumata abbia citato la Fondazione Canova di Possagno e il presidente Giancarlo Galan, che con il danno al bassorilievo canoviano non hanno nessuna relazione, e non abbia citato invece né Assisi né l'Accademia di Perugia presso cui il danno è avvenuto.   La prego di voler salvaguardare la onorabilità di questa Fondazione e dell'opera di grande impegno culturale e scientifico che essa sta facendo, nelle forme che crederà più opportune.   La informo altresì che questa Fondazione Canova sta valutando con i propri legali la possibilità di querelare i Soggetti che possono aver danneggiato l'immagine e il nome del Museo Canova di Possagno, della Fondazione Canova di Possagno e del suo Presidente.   Con i migliori saluti.    Renato Manera  Vicepresidente     Possagno, 8 ottobre 2013."

 

L'ultimo capolavoro di Canova, la mostra a Milano

E-mail Stampa

Sei bassorilievi in gesso, insieme a sette disegni preparatori, che rappresentano gli ultimi lavori di Antonio Canova prima della scomparsa, nel 1822. Fino al 6 gennaio le gallerie d'Italia di piazza Scala, polo museale di Intesa Sanpaolo a Milano, ospitano la mostra 'Canova. L'ultimo capolavoro. Le metope del tempio', destinata a trasferirsi all'inizio del 2014 al Metropolitan museum of Art di New York.

Leggi tutto...
 

Sono aperte le iscrizioni pèer la Serata dei Marroni del Monfenera, nel Museo Canova

E-mail Stampa

Sono aperte le iscrizioni alla Serata del 26 ottobre 2013, nel Museo Canova di Possagno "La dolcezza dei Marroni del Monfenera coniugata con la bellezza delle opere canoviane": una straordinaria serata nel Museo Canova di Possagno. Il programma prevede la visita dei dipinti di Canova nella Casa natale, lo spettacolo delle lanterne nella suggestiva cornice della Gipsoteca; a seguire, cena nell'Ala Nuova del Museo con Risotto di Castagne, Dolci di Castagne del Monfenera annaffiate con il Vino Prosecco di Valdobbiadene e dei Colli Asolani. Biglietto d'ingresso: 25 euro cad. (tutto compreso: visita, spettacolo delle lanterne, guida, cena). Prenotazione obbligatoria 0423544323. Posti limitati.

 

Alfio Centin e Ranieri Varese intervengono nei "salotti canoviani"

E-mail Stampa

L'Associazione Amici del Canova, all'interno dell'iniziativa Salotti Canoviani, sta organizzando due conferenze che avrebbe piacere poter aprire al pubblico con le seguenti date: - 11 ottobre 2013, "Il vescovo Celso Costantini e l'arte di A. Canova" tenuta da Alfio Centin; - 22 novembre 2013, "Le Grazie" relazione tenuta da Renieri Varese. I due incontri hanno ingresso libero e si tengono nell'Ala Nuova del Museo Canova di Possagno.

 
Pagina 15 di 36