Home Eventi
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Museo Canova

Museo - Gipsoteca

Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)
Museo Gipsoteca Canova

Eventi

I Disegni di Canova, Crespano del Grappa - 28 gennaio 2016

E-mail Stampa

In occasione della grande mostra "Venere nelle terre di Antonio Canova" (Asolo, Possagno, Crespano del Grappa, dal 26/09/2015 al 24/04/2016) è organizzata una conferenza con esposizione sul tema de "I Disegni di Canova" giovedì 28 gennaio 2016, alle ore 20,30 presso il Palazzo Reale di Crespano del Grappa. Vi aspettiamo!

Leggi tutto...
 

Commemorato Pavan nel 25° della morte

E-mail Stampa

Alla presenza del Sindaco di Possagno, Gianni De Paoli, e del Presidente di Fondazione Canova, Franca Coin, è stato commemorato nella Sala Consiliare del Municipio di Possagno, il prof. Massimiliano Pavan (1920-1991) primo presidente di Fondazione Canova (1985-1991), biografo di Antonio Canova (Biografico degli Italiani, Treccani), autore ei volumi "Profughi ovunque", "Davanti al Larin", "Possagno la sua piccola storia", curatore de La Valcavasi", uno dei più grandi conoscitori europei della storia antica, professore alla Sapienza di Roma... A commemorare la figura e l'opera id Pavan, il prof. Giorgio Bionamente, dell'Università di Perugia.

Leggi tutto...
 

Commemorazione per il 25* anniversario di prof. Massimiliano Pavan

E-mail Stampa

Il professore Massimiliano Pavan (1920-1991), tra i più grandi antichisti della civiltà classica latina e greca del XX secolo, prof. alla Sapienza di Roma, Presidente di Fondazione Canova di Possagno dal 1985 al 1991, a 25 anni dalla improvvisa morte, viene commemorato a Possagno: sabato 16 gennaio 2016, ore 15.30, interviene il prof. Giorgio Bonamente, dell'Università di Perugia, Sala Consiliare del Comune di Possagno; domenica 17 gennaio 2016, ore 10.30, Santa Messa di Suffragio nel Tempio Canoviano di Possagno.

 

Leggi tutto...
 

La befana arriva... alla tenue luce di Psiche

E-mail Stampa

Fondazione Canova di Possagno e Asolando propongono una serata indimenticabile la notte della Befana a Possagno, nei luoghi di Canova: un'esperienza unica che sorprende ed emoziona, lungo un percorso di luci ed ombre, tra splendide sculture protagoniste di una coreografia di giochi luminosi. Partenza dal Tempio di Possagno, con passeggiata fino al Museo e Casa di Canova. Aperitivo di benvenuto. Visita guidata alla collezione dei dipinti. Spettacolo delle lanterne nella suggestiva cornice della Gipsoteca. A seguire, cena conviviale con piatti e vini locali.

€ 55,00 cad (under 15, € 45,00), tutto compreso. Con prenotazione.

Info e pronotazioni: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  331 324 6354 - (solo info) Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  0423 544 323

 

Leggi tutto...
 

Canova e il tesoro ritrovato

E-mail Stampa

San Gemini (Terni) conserva una delle testimonianze più vive della presenza canoviana in centro Italia: il Palazzo "Canova" e le ampie proprietà che furono dell'artista nella città umbra delle acque minerali.

L'amministrazione comunale e la Regione Umbria assieme a Fondazione Cassa di Risparmio di Terni e Narni e l'associazione culturale "Antonio Canova '91" organizzano due grandi eventi per celebrare il recupero a Parigi di tante opere d'arte trafugate in Europa e in Italia da Napoleone:

sabato 12 dicembre 2015 alle ore 10,00 nell'Auditorium ex-Convento Santa Maria Maddalena di San Gemini si tiene il Convegno su "Canova e il tesoro ritrovato", nel quale intervengono Cristina Galassi, Luciana Iannaco, Giovanna Greco, Nikos Vakalis e il direttore del Museo Canova di Possagno, Mario Guderzo (parlerà su: "Canova e la concezione dell'opera d'arte come bene culturale").

19 marzo 2016 nello stesso Auditorium, una grande mostra di opere di Antonio Canova e, in DVD, una rassegna di opere da Canova stesso riportate in patria nel lontano 1815.

 

Annullo filatelico speciale per i 200 anni del Recupero delle Opere d'arte

E-mail Stampa

Il 14 novembre 2015, a Palazzo Reale di Crespano del Grappa, dalle 16 alle 19, le Poste Italiane emettono un Annullo filatelico speciale per celebrare i 200 anni dalla riuscita missione dei fratelli Antonio Canova e di Giovanni Battista Sartori, su incarico di Pio VII, di recuperare le opere d'arte che Napoleone Bonaparte e le sue armate avevano trafugato come bottino di guerra dall'Italia, a seguito della Pace di Tolentino, e trasferito in Francia prevalentemente al Louvre. Per l'occasione, l'organizzazione intercomunale della Mostra "Venere nelle Terre di Canova" (nel cui ambito l'Annullo è proposto), ha stampato una serie di tre cartoline e un opuscolo dalla biografia canoviana del Missirini in cui si descrive la storica missione parigina. Tra i francobolli messi a disposizione dei collezionisti per l'annullo, alcune rare copie dell'emissione canoviana del 2007 per i 250 anni dalla nascita di Canova, il francobollo del Nucleo dei Carabinieri di Tutela del Patrimonio Artistico e il francobollo recente sul Vino DOCG Montello e Colli Asolani.

 

Non più fratellastri, nel nome della Bellezza

E-mail Stampa

Forse, il 26 settembre 2015, la Bellezza dei capolavori canoviani ha fatto il miracolo. Nella giornata di inaugurazione della mostra, la proposta è rimbalzata da Possagno ad Asolo a Crespano: non chiamare più "fratellastri" ma "fratelli" Antonio Canova e Giovanni Battista Sartori. Ed è stato uno spettacolo "storico" vedere tre sindaci e due presidenti delle Fondazioni Canova tagliare insieme il nastro della più grande mostra su Canova degli ultimi dieci anni.

Leggi tutto...
 

L'Arte canoviana violata dalla guerra: a Possagno una grande mostra evocativa

E-mail Stampa

Il 25 luglio 2015, nell'Ala Nuova del Museo Canova di Possagno, apre la granxde mostra "Antonio Canova. L'arte violata nella Grande Guerra". Si tratta della più grande esposizione di gessi martoriati dai bombardamenti della Gipsoteca canoviana e della  campagna fotografica condotta da alcuni grandi oepratori fotografici i cui oggetti sono oggi raccolti  nelle collezioni del Fast di Treviso. E, novità assoluta, la prosentazione di un restauro sensazionale: la Ebe di Canova, gravemente ferita dalla guerra,  con la tecnica del reverse engineering, già profittevolmente usata per i restauri integrativi di Paolina e delle Grazie, torna a rinascere grazie ad una proposta integrativa che Provincia di Treviso e Fondazione Canova di Possagno mettono a disposizione dei visitatori.

 

Antonio Canova. Alle origini del mito. Aosta, giugno-ottobre 2015.

E-mail Stampa

Inaugurata oggi, venerdì 12 giugno 2015 al Centro Saint-Bénin ad Aosta, e aperta fino all’11 ottobre 2015, la mostra “Antonio Canova. All’origine del mito” rappresenta un’occasione privilegiata per la Valle d’Aosta: per la prima volta accoglierà un nucleo significativo di opere provenienti dal Museo Gipsoteca Antonio Canova di Possagno (TV), cittadina natale del più grande artista e scultore neoclassico.

Leggi tutto...
 

I luoghi e l'arte feriti dalla Guerra: Canova a Vicenza

E-mail Stampa

Fino al 23 agiosto 2015, alle Gallerie d'Italia di Palazzo Montinari (Vicenza) è in corso la Mostra La Grande Guerra. i luoghi e l'arte feriti, a cura di Fernando Mazzocca e Gregorio Taccola: in esposizione disegni di Innocente Cantinotti che rappresentano i luoghi resi celebri dalla guerra (Montello, Monte Grappa, Vittorio Veneto, il Carso, il Piave) e dipinti di Achille Beltrame, il più popolare degli illustratori di giornali del tempo. Vengono anche documentate le manovre, come nella tavola di Italico Brass, mentre nella serie di litografie di Aldo Carpi, nei disegni di Michele Cascella e dello stesso Cantinotti, tutti ripresi dal vero tra gli accampamenti e le trincee, diventano protagonisti gli umili soldati, i fanti senza nome che furono insieme vittime ed eroi di quelle vicende. Ad attestare che nulla venne risparmiato, una sezione della mostra ricostruisce la vicenda relativa ai gravi danni subiti dalla Gipsoteca di Possagno e in particolare dai bellissimi gessi di Antonio Canova, ridotti in molti casi a volti e corpi mutilati.

Leggi tutto...
 
Pagina 3 di 19