Home News L'Alternanza Scuola-Lavoro per il triennio finale delle Superiori
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Museo Canova

Museo - Gipsoteca

Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)
Museo Gipsoteca Canova

L'Alternanza Scuola-Lavoro per il triennio finale delle Superiori

E-mail Stampa

Con l'articolo 4 della "Buona Scuola", il Governo Italiano ha avviato la virtuosa pratica dell'Alternanza Scuola-Lavoro anche per gli studenti liceali: si tratta di una esperienza lavorativa di 200 ore da maturare nel triennio finale delle superiori (16-18 anni).

 

Fondazione Canova ONLUS di Possagno, l'ente gestore del Museo e Gipsoteca A. Canova di Possagno, è da sempre disponibile ad accogliere i ragazzi e le ragazze in stage, tirocinio ed alternanza.

Pone però delle condizioni data la natura e il carattere di questa istituzione:

  1. deve essere predisposta dalla scuola e sottoscritta la convenzione tra Scuola e Fondazione Canova ONLUS;
  2. deve essere predisposto dalla scuola e sottoscritto per accettazione delle parti il Patto formativo per lo svolgimento dell'esperienza lavorativa del singolo allievo, il quale deve presentare all'Ente il proprio CV;
  3. raramente e solo per particolari motivi, la Direzione del Museo accoglie contemporaneamente due stagisti (mai, comunque provenienti dalla stessa scuola/classe); Fondazione Canova dà priorità a stagisti e tirocinanti dell'Università e tesisti rispetto ad altri studenti;
  4. il Museo lavora anche di sabato e domenica (mentre è chiuso di lunedì): chiede quindi che i ragazzi/e che vengono a lavorare da noi siano disponibili a lavorare nelle giornate e negli orari del Museo, dimostrando fin da subito affidabilità al lavoro e rispetto dell'ente che li ospita (la disponibilità a lavorare nel periodo del fine-settimana è per il nostro ente motivo di preferenza nella scelta degli stagisti);
  5. alla Scuola va dato l'onere del tutoring scolastico, delle assicurazioni di rito, compresa quella dei trasferimenti dalla scuola all'azienda e dall'azienda al domicilio;
  6. Fondazione Canova ONLUS non deve pagare le prestazioni professionali dello stagista;
  7. Fondazione Canova non vuole essere remunerata per il servizio di tutoring aziendale che svolge;
  8. lo stagista prima di cominciare il periodo di lavoro deve aver utilmente svolto un corso di formazione organizzato dalla scuola sulla sicurezza negli ambienti di lavoro: è possibile scomputare dalle 200 ore il tempo trascorso per la frequenza di detti corsi; deve essere presa in considerazione da parte della scuola e dello studente la necessità di "spendere" il monte di 200 ore complessive in tre anni e non in un anno solamente (a tal proposito si informa che per Fondazione Canova, lo stesso studente non avrà garantito il posto per più di 80 ore per ogni anno scolastico, anche distribuite in più mensilità);
  9. Fondazione Canova si avvale della possibilità di inserire e computare nelle attività dell'alternanza e di stage anche le mansioni e operazioni di telelavoro svolte dallo studente (in accordo con la Direzione e il personale interno);
  10. responsabile del procedimento per Fondazione Canova ONLUS è: Alberto Signor. Per ogni attività di stage o di alternanza, è opportuno far svolgere in Fondazione Canova un colloquio preliminare alla sottoscrizione del Patto formativo, tra un nostro operatore e lo studente (anche affiancato da Famigliare o da Tutor scolastico).

Per ogni richiesta e informazione: 0423 544 323 - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.